TV MATTINA: MUTANDE E MARIA

0

Su Tv2000 interessante prima mattina con Saverio Gaeta, vaticanista a “Famiglia Cristiana”, attorno alla storia di un veggente, all’inizio assai anticattolico, che a un certo punto, nel 1947, vicino a Roma, iniziò a vedere nientemeno che Maria: la Madonna.

Di nome il veggente faceva Bruno (chiamato così, a spregio del parroco battezzante, perché il babbo voleva appellarlo come Giordano Bruno) e di cognome Cornacchiola: morto nel 2001, su di lui Gaeta ha da poco scritto un volume (“Veggente“) che avevo visto in libreria ma che, a causa di una mia personalissima incertezza davanti alle apparizioni mariane, avevo finito per non acquistare (adesso, incuriosito, credo lo comprerò).

Condotto da Lucia Ascione e Fabio Bolzetta, il contenitore mattutino di Tv2000 (“Bel tempo si spera”) stamani ha raccontato la vicenda di queste apparizioni, vicino a Roma, e i non poco inquietanti particolari nella vita di questo veggente (per dirne una: scrisse, in anticipo, sulla morte di Aldo Moro): da qui si è sviluppato un ragionamento, bene condotto con giusto equilibrio e saggia prudenza, sul senso delle apparizioni mariane, su cosa possono dirci al giorno d’oggi – per chi crede o per chi è scettico – e al di là di facili devozionalismi.

Tv2000 si prende, sul terrestre, al numero 28. Pochi numeri prima, al numero 9, si prende Deejay TV-NOVE. Di proprietà del gruppo Discovery e indirizzata a un pubblico presumibilmente diverso rispetto al target della tv “dei vescovi”, alla stessa ora – in una fascia teoricamente “protetta” – passa una cosa chiamata “Undressed” che in italiano si traduce con “svestiti”: ove si raccontano, anzi si mostrano, un ragazzo e una ragazza nello stesso letto, appunto vestiti solo con mutande e reggiseno, che non si conoscono (o dicono di non conoscersi) impegnati in preliminari di evidente natura. Preliminari che possono portare, si spera nel segreto di un altro lettone e senza telecamere da Grande Fratello guardone, o a non farne di nulla o a fare di tutto.

Sarà che sto diventando vecchio, ma davanti a “Undressed” provo una repulsa da sostanziale imbarazzo: da un lato perché la non conoscenza fra i due svestiti presumo sia una presa per il bavero per qualche gonzo che ci crede; dall’altro lato perché, anche se fosse tutto vero, trovo a dir poco sgradevole e inelegante che due bischeroni, presumo facendosi pure pagare per la prestazione, si prestino in questo tipo di stupidaggine.

Morale: difficile trovare due spazi così diversi come uno scavo sulle apparizioni della Madonna e il guardonismo sulle avventure “galanti” (sic) di due bischeroni mutandati a letto. Facile però capire quale, fra i due, sia il programma davvero alternativo, innovativo, controcorrente. Non certo quello con i bischeroni mutandati a letto.

Share.

Autore

Informazioni biografiche a questo link

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply