OSSIGENO “LAUDATO” IN QUEL DI PRATO

0

Ossigeno puro in un momento (non solo politico ma soprattutto culturale) che di ossigeno ci sarebbe tanto bisogno. Chi ha voglia di respirare bene ed ha modo di fare un salto a Prato, questa domenica 17 giugno nel pomeriggio e nell’intera giornata di lunedì 18, lo faccia pure quel salto.

Non in uno dei (troppi) centri commerciali che la circondano rendendo deserto il centro storico, ma in zona collinare: alla Villa del Palco (via del Palco, 228), proprio davanti ai binari della vecchia direttissima Firenze-Prato-Bologna. Lì ci si imbatterà in un convegno dedicato alla “Laudato sì”, l’enciclica di Papa Francesco sulla “casa comune”: un documento – pieno di spunti non solo teologici e dottrinali ma anche, per nostra fortuna, pratici e operativi – che sembra purtroppo passato, anche nelle nostre parrocchie, come acqua fresca sulle pietre immobili dei nostri ruscelli montani (e dei nostri comportamenti quotidiani).

Organizza padre Guidalberto Bormolini, il barbuto religioso del Monastero di San Leonardo al Palco, con i suoi pure loro (gli uomini. Le donne no) barbuti “Ricostruttori”, in collaborazione con varie altre sigle. “Ecologia integrale e spiritualità ecologica”, questo il titolo con sottotitolo (“Teologi, pastori e personalità ecclesiale si interrogano ecumenicamente sull’enciclica Laudato si”).

Due le sessioni di domenica pomeriggio (inizio ore 15 con i saluti, partendo dal vescovo di Prato, Franco Agostinelli): la prima sull’impegno sociale ed educativo (fra gli ospti anche Grazia Francescato, già presidente dei Verdi e di WWF Italia), la seconda sul dialogo all’interno delle Chiese cristiane (partecipano Ortodossi di varie confessioni e Valdesi. La rappresentanza cattolica è affidata al vescovo di Pistoia, Fausto Tardelli).

Tre le sessioni mattutine di lunedì 18 (inizio ore 9:30) dedicate, sempre in rapporto all’enciclica, alla economia, alla Chiesa italiana, alla spiritualità ecologica (fra i relatori esperti di finanza sostenibile, monaci, teorici e pratici sui nuovi stili di vita). Il convegno riparte (ore 15) nel pomeriggio (con un panel di relatori impegnati a raccontare le diverse religioni – non solo cristiani ma anche ebrei e buddisti, induisti e islamici – osservate in rapporto all’ambiente. Chiusura attorno alle 18.

In parallelo, la mattina di domenica 17 (dalle 10 alle 12:30) un laboratorio per insegnanti di ogni ordine e grado (“Insegnare l’ecologia profonda”) e anche, su richiesta, visite al “villaggio ecumenico di famiglie cristiane ispirato alla Laudato Si”. Già perché sulle colline di Prato sta per nascere, dalle rovine di strutture ormai abbandonate, un esperimento: un villaggio per tentare di “realizzare concretamente quanto sollecitato dalla enciclica”.

Qui notizie più approfondire su questa intrigante iniziativa dei ricostruttori che sta sorgendo in Calvana. E qui il programma completo del convegno.

Share.

Autore

Informazioni biografiche a questo link

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply